L’Inter e la tradizione brasiliana: ecco i giocatori accostati negli ultimi anni ai nerazzurri L’Inter ha da sempre una grande tradizione di brasiliani, sono moltissimi i giocatori che sono passati per Milano, alcuni lasciando il segno come Ronaldo e Adriano passando per Julio Cesar, Lucio e Maicon eroi del ‘Triplete’, altri fallendo clamorosamente come Vampeta, Luciano, Jonathan e Mancini e infine quelli che sono riusciti a diventare grandi giocatori distanti da Milano come Roberto Carlos e Coutinho. [tps_title] TRADIZIONE BRASILIANA [/tps_title] Gli ultimi nomi accostati al club di Corso Vittorio Emanuele sono Gabigol, talento classe ’96 e Oscar del Chelsea. Sul primo c’è la forte concorrenza della Juventus e del Barcellona ma l’Inter sembra veramente interessata a prendere il giocatore: la trattativa non è semplice, nei prossimi giorni ci saranno ulteriori sviluppi. L’ultima suggestione di mercato invece è Oscar che non rientrerebbe nei piani del nuovo allenatore del Chelsea, Antonio Conte. Anche in questo caso, portare a Milano il giocatore non sarà semplice, le richieste economiche dei ‘Blues’ potrebbero essere elevate ma l’Inter probabilmente un tentativo lo farà. Intanto sarebbe partito il primo sondaggio. Tanti i brasiliani accostati all’Inter, Gabigol e Oscar sono solo gli ultimi, vediamo quali sono gli altri verdeoro che nel corso degli ultimi anni sono stati vicini al club nerazzurro. The post L’Inter e la tradizione brasiliana: ecco i giocatori accostati negli ultimi anni ai nerazzurri appeared first on FC Inter 1908. via FC Inter 1908 http://ift.tt/2aHb03Q

http://ift.tt/2an8Ely http://ift.tt/2ao8YDM Inter Club C’è solo l’Inter Pavia

Green protagonista contro l’Inter con i piedi per terra: “Felice ma…” “Il calcio è così, un giorno va bene, un altro giorno meno. Essendo un attaccante per me segnare è importante, ma è solo una partita. Con l’Inter ho segnato tre gol, sono molto felice. Però domani è un altro giorno”, queste le parole di Julian Green attaccante del Bayer Monaco classe 1996 che a Charlotte è stato autentico protagonista contro i nerazzurri nel 4-1 per i tedeschi nel match valido per la International Champions Cup. The post Green protagonista contro l’Inter con i piedi per terra: “Felice ma…” appeared first on FC Inter 1908. via FC Inter 1908 http://ift.tt/2aHbhnq

http://ift.tt/2an8FFZ http://ift.tt/2ao8ygw Inter Club C’è solo l’Inter Pavia

MERCATO – Di Marzio: Sondaggio dell’Inter con il Chelsea, l’obiettivo è…” http://ift.tt/2aH9vTT L’occhio nerazzurro guarda anche in Inghilterra, ecco il nuovo nome apparso sulla lista dell’Inter e la notizia riportata quest’oggi da Gianluca Di Marzio, noto esperto di calciomercato: “Nuova, intrigante, suggestione brasiliana per l’Inter. I nerazzurri nelle ultime ore hanno fatto un sondaggio con il Chelsea per Oscar. Il profilo del talento classe 1991 piace molto in casa nerazzurra: prima richiesta di informazioni e prima ‘apertura’ da parte del club inglese. Il Chelsea infatti non considera il giocatore (mai del tutto amato dai tifosi) incedibile, adesso si cercherà di capire come impostare la trattativa (prezzo cartellino, modalità, formula etc). Operazione, quella di Oscar, slegata dall’affare Candreva ormai in dirittura d’arrivo con gli ultimi dettagli che potrebbero essere sistemati già in giornata. Mercato dell’Inter pronto ad accendersi: Oscar un profilo che stuzzica le fantasie nerazzurre”. L’articolo MERCATO – Di Marzio: Sondaggio dell’Inter con il Chelsea, l’obiettivo è…” sembra essere il primo su Passioneinter.com. Passioneinter.com #inter #inter InterClub C’è Solo l’Inter http://ift.tt/2aD2Vg1

http://ift.tt/2an96jw http://ift.tt/2ao94vf Inter Club C’è solo l’Inter Pavia

Crespo: “Mou e Ibra coppia vincente! Ricordo che durante la mia ultima partita…” http://ift.tt/2aJbOCy L’ex campione nerazzurro Hernan Crespo, ha parlato al giornale inglese The Guardian. L’argentino ha detto la sua a proposito della ‘coppia’ Josè Mourinho e Zlatan Ibrahimovic, rispettivamente suo ex allenatore e calciatore all’Inter, si sono ritrovati entrambi al Manchester United: “I tifosi del club inglese possono stare tranquilli perchè hanno due campioni, uno in panchina e l’altro in campo. Con loro lo United tornerà a vincere e ritroverà la mentalità che aveva quando stava Ferguson in panchina”. IBRAHIMOVIC – “Con Zlatan ci ho giocato assieme nella stagione 2008/09. Allora, era molto impulsivo: un campione fantastico che poteva decidere le partite con una sua giocata, ma ancora troppo giovane per capire l’importanza del gruppo. Il mio rapporto con Zlatan era speciale. Eppure non cominciò bene. Durante un Cagliari-Inter, stavamo tutti giocando male e Zlatan era veramente arrabbiato con tutti noi. Venne da me per dirmi qualcosa, quasi a rimproverarmi. Io risposi: “Mantieni la calma, io non sono un ragazzo giovane, io sono Hernán Crespo.” Da quel momento abbiamo avuto un rapporto fantastico e nelle partite di allenamento mi faceva segnare tanto. Gli ho detto: “Se farai le stesse giocate dell’allenamento diventerai capocannoniere!” Ebbi ragione visto che Zlatan in breve tempo divenne l’attaccante che in Italia segnava più di tutti”. MOURINHO – “La cosa più impressionante di Mourinho è la sua capacità di creare un legame speciale con ogni giocatore: sapeva sempre cosa dire a tutti i calciatori dopo ogni partita. Così sapeva come gestire Zlatan. Una volta, dopo una sconfitta, Ibra era furioso. Mourinho, però, è andato a parlare con lui e in pochi istanti si risolse il problema. Zlatan, per la prossima partita, era ancora più motivato e abbiamo vinto la gara con lui miglior giocatore in campo. C’è stato un episodio in particolare che mi ricordo e fa capire perchè i calciatori amano Mourinho: ultimo anno all’Inter e scudetto in tasca. A Milano si giocava Inter-Atalanta, e per me era la gara dell’addio visto che i dirigenti avevano ammesso di non rinnovarmi il contratto avendo 33 anni. Mourinho è venuto da me e mi ha detto: “Hernán, ti sto mettendo in campo, sei pronto?” Non mi aspettavo questo. Sono entrato al 65 ‘e ho fatto qualcosa di stupefacente sulla destra fornendo un bell’assist a Zlatan che segnò di tacco. Ibra si complimentò con me e Mourinho si è anche emozionato”. L’articolo Crespo: “Mou e Ibra coppia vincente! Ricordo che durante la mia ultima partita…” sembra essere il primo su Passioneinter.com. Passioneinter.com #inter #inter InterClub C’è Solo l’Inter http://ift.tt/2arfA24

http://ift.tt/2an8EBV http://ift.tt/2ao99Pg Inter Club C’è solo l’Inter Pavia

Inter A e Inter B si ricongiungono, poi i colpi: inizia l’Era Suning Le due Inter impegnate rispettivamente negli USA e a Brunico terminano in contemporanea i loro impegni di luglio: inizia agosto e all’Inter, che si riunirà per la prima volta dopo gli impegni inter-nazionali, inizierà ufficialmente anche l’Era Suning, che dovrà completare la rosa a disposizione di Mancini, “mal di pancia” permettendo FINE DELLA SCISSIONE – La giornata odierna ha segnato un doppio punto nel pre-campionato nerazzurro: l’Inter A di Roberto Mancini ha svolto il suo ultimo allenamento negli USA ed è pronta a far ritorno in Italia, analogamente l’Inter B di Angelo Gregucci ha terminato il ritiro a Riscone di Brunico al seguito dell’Inter Primavera di Stefano Vecchi, pertanto tornerà a Milano. Il “raduno” ad Appiano Gentile durerà poco, essendo prevista la partenza per Oslo, dove l’Inter – finalmente riunita – affronterà il Tottenham. Dopo le brutte figure rimediate durante la tournée americana, ma anche precedentemente a Brunico per il ritiro, l’Inter deve rifarsi sia dal punto di vista dei risultati sia soprattutto del gioco: affrontare grandi club con meno della metà dei titolari in campo e soprattutto con dei “casi interni” utili solo a destabilizzare l’ambiente non è l’ideale. Si spera che il 4-1 rimediato contro il Bayern Monaco sia solo l’ultima brutta pagina del pre-campionato nerazzurro, che non ha portato grande entusiasmo. LA NUOVA INTER – Per l’amichevole di lusso Mancini potrà contare anche sull’apporto di Jeison Murillo in difesa, Ever Banega in mezzo al campo, Ivan Perisic sulla fascia sinistra e il jolly Marcelo Brozovic dove serve, mentre dovrebbe ritardare il debutto di Gary Medel – in ritardo di condizione rispetto agli altri – ed ovviamente Eder, appena rientrato dalla vacanze. Ipotizzabile, dunque, un 4-4-2 così strutturato: Samir Handanovic in porta; dietro Cristian Ansaldi, Joao Miranda, Murillo e Caner Erkin; in mezzo Brozovic, Banega, Geoffrey Kondogbia e Perisic; avanti Stevan Jovetic e Mauro Icardi. Oppure 4-2-3-1 con Brozovic (o Felipe Melo) in mediana, Banega trequartista e Jonathan Biabiany (o Brozovic) ala destra al posto di Jovetic. In attesa di novità dal mercato, in entrata e uscita: agosto farà segnare i primi colpi del gruppo Suning, che conta di trattenere tutti i big. Contenuto generato e fornito da Inter-News – Ultime notizie Inter , via Inter-News http://ift.tt/2a9Vahz

http://ift.tt/2an8jiE http://ift.tt/2ao9cun Inter Club C’è solo l’Inter Pavia

Inter A e Inter B si ricongiungono, poi i colpi: inizia l’Era Suning Leggi la notizia completa qui: http:/ /ift.tt/2a9Vahz Andrea Turano

Mancini Zhang

Le due Inter impegnate rispettivamente negli USA e a Brunico terminano in contemporanea i loro impegni di luglio: inizia agosto e all’Inter, che si riunirà per la prima volta dopo gli impegni inter-nazionali, inizierà ufficialmente anche l’Era Suning, che dovrà completare la rosa a disposizione di Mancini, “mal di pancia” permettendo

FINE DELLA SCISSIONE – La giornata odierna ha segnato un doppio punto nel pre-campionato nerazzurro: l’Inter A di Roberto Mancini ha svolto il suo ultimo allenamento negli USA ed è pronta a far ritorno in Italia, analogamente l’Inter B di Angelo Gregucci ha terminato il ritiro a Riscone di Brunico al seguito dell’Inter Primavera di Stefano Vecchi, pertanto tornerà a Milano. Il “raduno” ad Appiano Gentile durerà poco, essendo prevista la partenza per Oslo, dove l’Inter – finalmente riunita – affronterà il Tottenham. Dopo le brutte figure rimediate durante la tournée americana, ma anche precedentemente a Brunico per il ritiro, l’Inter deve rifarsi sia dal punto di vista dei risultati sia soprattutto del gioco: affrontare grandi club con meno della metà dei titolari in campo e soprattutto con dei “casi interni” utili solo a destabilizzare l’ambiente non è l’ideale. Si spera che il 4-1 rimediato contro il Bayern Monaco sia solo l’ultima brutta pagina del pre-campionato nerazzurro, che non ha portato grande entusiasmo.

LA NUOVA INTER – Per l’amichevole di lusso Mancini potrà contare anche sull’apporto di Jeison Murillo in difesa, Ever Banega in mezzo al campo, Ivan Perisic sulla fascia sinistra e il jolly Marcelo Brozovic dove serve, mentre dovrebbe ritardare il debutto di Gary Medel – in ritardo di condizione rispetto agli altri – ed ovviamente Eder, appena rientrato dalla vacanze. Ipotizzabile, dunque, un 4-4-2 così strutturato: Samir Handanovic in porta; dietro Cristian Ansaldi, Joao Miranda, Murillo e Caner Erkin; in mezzo Brozovic, Banega, Geoffrey Kondogbia e Perisic; avanti Stevan Jovetic e Mauro Icardi. Oppure 4-2-3-1 con Brozovic (o Felipe Melo) in mediana, Banega trequartista e Jonathan Biabiany (o Brozovic) ala destra al posto di Jovetic. In attesa di novità dal mercato, in entrata e uscita: agosto farà segnare i primi colpi del gruppo Suning, che conta di trattenere tutti i big.

facebooktwittergoogle_plusmail

Contenuto generato e fornito da Inter-News – Ultime notizie Inter

Leggi la notizia completa qui: Inter-News http://ift.tt/2a9Vahz
via IFTTT http://ift.tt/292MipZ #inter #interclubpavia #internews

Mourinho a caccia di difensori: due nel mirino. Ma c’è l’ostacolo Everton Si è appena laureato campione d’Europa con il Portogallo: José Fonte gioca nel Southampton ma è finito nel mirino di José Mourinho. L’allenatore cerca difensori e avrebbe fatto il suo nome. L’Everton avrebbe già offerto per lui 32 mln di sterline e questo complica i piani dello United che deve ancora aspettare di cedere (Marcos Rojo e Daley Blind oltre a Darmian sono dati in uscita) prima di comprare e rinforzare la difesa. E su quella lavora Mou che avrebbe chiesto anche Fabinho: il Monaco sa che il Manchester lo vorrebbe ma prima pensa alla qualificazione in Champions. Sul 22enne difensore brasiliano ci sono anche Barcellona e Manchester City per stessa ammissione di Guardiola. (Fonte: dailyrecord.co.uk) The post Mourinho a caccia di difensori: due nel mirino. Ma c’è l’ostacolo Everton appeared first on FC Inter 1908. via FC Inter 1908 http://ift.tt/2a9T556

http://ift.tt/2aH6qD8 http://ift.tt/2aJ88ka Inter Club C’è solo l’Inter Pavia