Classifica Serie A 2017/18 – Juventus e Napoli a punteggio pieno, sale la Roma

2yxCHUB

La classifica del campionato di Serie A 2017-18: Juventus e Napoli a punteggio pieno, Inter e Milan inseguono. Roma quarta.

Leggi la notizia completa qui: Goal.com News – Italiano http://ift.tt/2jWMLnd
via IFTTT http://ift.tt/2yxCHUB visita la nostra pagina fb: http://ift.tt/1VotyWY

Spalletti, dubbio trequartista: una maglia per tre – GdS

Spalletti

Secondo quanto scrive la “Gazzetta dello Sport”, il dubbio di formazione più grande per Spalletti è sulla trequarti, con una maglia da titolare per tre contendenti

UN POSTO PER TRE – Per la prima volta in campionato, Luciano Spalletti si trova a dover fronteggiare una ‘ripartenza’: dopo le prime quattro vittorie di fila in campionato, infatti, l’Inter si ritrova ora a dover riscattare il pareggio per 1-1 di Bologna, dove i nerazzurri hanno messo in mostra una prestazione tutt’altro che brillante. E il riscatto passerà oggi dalla sfida a San Siro contro il Genoa, dove la formazione dovrebbe essere la stessa di Bologna, con un solo dubbio, così come riporta la “Gazzetta dello Sport”: “La formazione non è stata provata nemmeno ieri, come tutta settimana. Il dubbio principale di Spalletti ruota attorno al trequartista: il posto se lo giocano uno tra Joao Mario, Eder e Brozovic“.

Contenuto generato e fornito da Inter-News – Ultime notizie Inter
Tutti i diritti riservati

Leggi la notizia completa qui: Inter-News http://ift.tt/2y0Omyj
via IFTTT http://ift.tt/2w1VWrK visita la nostra pagina fb: http://ift.tt/1VotyWY

Karamoh trova poco spazio: farà la fine di Gabigol? No, ecco perchè!

Karamoh, molti lo accostano al destino di Gabigol Yann Karamoh è ancora in attesa di debuttare con la maglia dell’Inter. Fino ad ora tutte le partite giocate dai nerazzurri le ha viste dalla panchina. Molti sui social lo danno come un Gabigol 2, sbagliando alla grande il paragone. Ora, andiamo ad analizzare le differenze tra i due giocatori. Il brasiliano è arrivato a Milano con un peso di 35 milioni sulle spalle. Inoltre, dopo la super presentazione con tanto di video, ha avuto il privilegio di essere definito il “nuovo Ronaldo”. Insomma, un aggettivo abbastanza pesante e difficile da associare a chiunque, non solo a Gabigol. Come Ronaldo non ne vedremo più, è inutile dunque paragonarlo ai nuovi talenti brasiliani, ne vale anche la loro pressione. Con i tifosi l’ex Santos ha avuto un bellissimo rapporto: osannato quando entrava in campo, sostenuto sin dal primo giorno. Qualcosa però con tutti gli allenatori della scorsa annata non ha funzionato. La società di corso Vittorio Emanuele ha preferito cederlo in prestito con diritto di riscatto al Benfica. Il francese invece è arrivato in punta di piedi, come se fosse arrivato un giocatore qualunque e forse è così. Non è stato presentato stile cinema e non gli è stato addossato nessun soprannome importante. Trova poco spazio, è vero, ma forse sta cercando di ambientarsi. E’ anche vero che però non giocando, difficilmente potrà capire al 100% il campionato italiano. Oggi contro il Genoa potremmo vederlo a partita in corso? Si, è possibile, dipende sempre da come si mette la partita. Stiamo però tranquilli: il giocatore è arrivato senza pressioni addosso e dunque non farà tutto questo clamore il suo mancato impiego. Spalletti non ha intenzione di bruciarlo (ha pur sempre 18 anni) e preferisce inserirlo lentamente e gradualmente. L’articolo Karamoh trova poco spazio: farà la fine di Gabigol? No, ecco perchè! sembra essere il primo su Mondo Inter. Marco Pirola
from Inter Club C’è solo l’Inter Pavia http://ift.tt/2ylwUAC
via IFTTT

Inter, S.Siro fortino nerazzurro: 50mila anche col Genoa – GdS

Tifosi Inter

Secondo la “Gazzetta dello Sport”, anche contro il Genoa l’Inter potrà contare su un pubblico davvero numeroso

NUMERI DA CAPOGIRO – “Oltre 50mila spettatori anche questo pomeriggio. San Siro nerazzurro resta un fortino esaltante per la squadra guidata da Luciano Spalletti. I numeri dicono 160mila tifosi in tre gare interne, oltretutto in sfide con squadre di non alto richiamo: Fiorentina, poi SPAL e ora il Genoa. C’è anche da sottolineare che la risposta dei tifosi interisti arriva dopo un’estate prima piena di illusioni di mercato e poi obiettivamente deludente sul fronte degli acquisti”.

LEADER SPALLETTI – “Al momento quest’Inter è molto simile negli uomini alla squadra che l’anno scorso ha deluso con una seconda parte di stagione inaccettabile, una squadra che però oggi lotta dal primo all’ultimo minuto, ha senso di appartenenza e mostra un’organizzazione di gioco importante, caratteristica quest’ultima che più di tutte ha permesso ai nerazzurri di portare a casa 13/15 punti finora in palio. E secondo i tifosi, il merito va tutto a Luciano Spalletti”.

Contenuto generato e fornito da Inter-News – Ultime notizie Inter
Tutti i diritti riservati

Leggi la notizia completa qui: Inter-News http://ift.tt/2jWLcFR
via IFTTT http://ift.tt/2i9LBle visita la nostra pagina fb: http://ift.tt/1VotyWY

Focus Genoa, come arrivano i rossoblu al match di San Siro

Focus Genoa, come arrivano i rossoblu al match di San Siro Focus Genoa, i rossoblù sfidano l’Inter a San Siro domani e la panchina di Juric è già a rischio Focus Genoa, Juric a Milano per salvare la panchina L’Inizio di stagione del Genoa non è stato certo indimenticabile. Solo 2 i punti raccolti dai rossoblu nelle prime 5 giornate di Serie A, frutto dei due pareggi con Sassuolo e Genoa. La fase offensiva latita (solamente 5 reti segnate) a causa anche degli infortuni, Lapadula su tutti, mentre la retroguardia ha già incassato 9 reti, quasi due a partita di media. Aspettando il rientro di uomini chiave come Izzo e, appunto, Lapadula, Juric si presenta al Meazza con una forma ed un morale tutt’altro che alle stelle. La probabile formazione Il mister genoano proporrà il consueto 3-4-2-1, ma dovrà fare i conti con le defezioni, ultima in ordine di tempo quella di Bertolacci. In porta ci sarà Perin, mentre la difesa a 3 sarà formata da Biraschi, Rossettini e Zukanovic, con Spolli e Izzo out. La mediana vedrà Veloso e Cofie al centro, Laxalt sull’out di sinistra e la fascia destra che sarà occupata da uno fra Lazovic e Rosi, col primo favorito. Dietro all’unica punta, il classe 2001 Pellegri, agiranno due trequartisti, con Taarabt e Ricci maggiori candidati a scendere in campo dal 1′. GENOA (3-4-2-1): Perin; Biraschi, Rossettini, Zukanovic; Lazovic, Bertolacci, Miguel Veloso, Laxalt; Ricci, Taarabt; Pellegri. Focus Genoa, come arrivano i rossoblu al match di San SiroSpazioInter
from Inter Club C’è solo l’Inter Pavia https://buff.ly/2xZTN0r
via IFTTT