Bonucci: “La sconfitta ci deve dare più carica per il derby”

Bonucci-e1502886931333.jpg

Leonardo Bonucci è stato intervistato per il programma “Il sabato della DS” su Rai 2. Il difensore del Milan, nel commentare la sconfitta per 3-1 contro la Juventus, si è augurato che il primo KO rossonero in Serie A del 2018 serva come carica per il derby contro l’Inter di mercoledì 4 aprile.

RILANCIO CON L’INTER«Peccato, perché noi avevamo messo in campo quello che avevamo e in alcune circostanze forse potevamo fare meglio nelle ripartenze, detto questo guardiamo avanti perché c’è un derby da vincere. Questa sconfitta ci deve dare ancora più carica e ancora più rabbia perché mercoledì è una partita assolutamente da vincere, primo perché è un derby e poi perché dobbiamo continuare l’inseguimento alla Champions League».

Contenuto generato e fornito da Inter-News – Ultime notizie Inter
Tutti i diritti riservati

Leggi la notizia completa qui: Inter-News https://ift.tt/2GG07OJ
via IFTTT https://ift.tt/2uOBqXa visita la nostra pagina fb: https://ift.tt/1VotyWY

Annunci

Cesari: “1-0 Inter? Se l’arbitro se ne accorge dà controfallo. VAR…”

Graziano Cesari

Ospite di Premium Sport, l’ex arbitro Graziano Cesari ha commentato l’episodio del primo gol dell’Inter, quello di Mauro Icardi dopo trentasei secondi. Per lui la rimessa laterale battuta velocemente da Ivan Perišić è stata irregolare per il punto dove si trovava il croato.

GOL NON VALIDO«1-0 dell’Inter regolare? È chiaro che dodici metri dal punto in cui è uscito il pallone al punto in cui è stata battuta la rimessa assolutamente no, se l’arbitro se ne accorge dà un controfallo. Il VAR? Non è previsto, credo che però qui sia compito dell’arbitro».

Contenuto generato e fornito da Inter-News – Ultime notizie Inter
Tutti i diritti riservati

Leggi la notizia completa qui: Inter-News https://ift.tt/2GtMmPy
via IFTTT https://ift.tt/2yyN4eG visita la nostra pagina fb: https://ift.tt/1VotyWY

Bonucci: “Mercoledì c’è il derby, dobbiamo vincere assolutamente”

timthumb.jpg

Leonardo Bonucci ha segnato da ex contro la Juventus ma il suo gol non è servito a impedire la prima sconfitta del Milan nel 2018. Il difensore, intervistato da Premium Sport, si è espresso sul derby di mercoledì contro l’Inter.

VOLTARE PAGINA«Champions League? Noi dobbiamo crederci, abbiamo l’obbligo di crederci perché finché la matematica non ci condanna a uscire da quella corsa dobbiamo continuare. È stata una bella partita, abbiamo perso ma dobbiamo guardare avanti, adesso mercoledì c’è il derby e dobbiamo assolutamente vincere».

Contenuto generato e fornito da Inter-News – Ultime notizie Inter
Tutti i diritti riservati

Leggi la notizia completa qui: Inter-News https://ift.tt/2GniQiB
via IFTTT https://ift.tt/2hWEyLj visita la nostra pagina fb: https://ift.tt/1VotyWY

Gattuso: “Preso tre pappine, vai a casa e prepari il derby. Non solo Icardi”

Gennaro Gattuso

Gennaro Gattuso si è presentato anche su Rai 2 per “Il sabato della DS”. Intervistato da Francesco Rocchi l’allenatore del Milan, sconfitto per la prima volta in Serie A nel 2018, ha messo da parte il KO per 3-1 contro la Juventus proiettandosi al derby di mercoledì.

TESTA ALLA PROSSIMA«Non basta, abbiamo preso tre pappine e vai a casa. Bisogna preparare un derby che è già difficile di per sé, bisogna recuperare energie, bisogna mettere in campo la squadra migliore che ha forza e che ha voglia. Giocare io il derby? Non ce la faccio (ride, ndr), solo il pensiero mi viene male perché sono fuori forma. È anche vero che è molto più facile giocarlo in campo, essere giocatore, che viverlo come lo vivo io da allenatore del Milan, perché è molto difficile e duro da preparare e aspettarlo. Preferivo più giocarlo da giocatore. Patrick Cutrone titolare? Non è che è diventato un caso, è stato dieci giorni in Nazionale, non vedo il motivo. Oggi il pensiero non è solo Mauro Icardi, è proprio l’Inter perché in queste ultime due-tre settimane è una squadra che sta facendo risultati e ha ritrovato il suo gioco, sarà una partita molto impegnativa per noi».

Contenuto generato e fornito da Inter-News – Ultime notizie Inter
Tutti i diritti riservati

Leggi la notizia completa qui: Inter-News https://ift.tt/2GnSihh
via IFTTT https://ift.tt/2CjCt8R visita la nostra pagina fb: https://ift.tt/1VotyWY

Niente Milan-Inter per Biglia: ammonito, sarà squalificato

5545202_thumb.jpg

L’argentino del Milan, Lucas Biglia, salterà per squalifica il derby contro l’Inter: il regista rossonero è stato ammonito ed era in diffida.

Leggi la notizia completa qui: Goal.com News – Italiano https://ift.tt/2pVXOwy
via IFTTT https://ift.tt/2F5lBkk visita la nostra pagina fb: https://ift.tt/1VotyWY

Gattuso: “Derby spareggio? Sì ma dobbiamo stare attenti”

Gennaro Ivan Gattuso

L’allenatore del Milan Gennaro Gattuso è stato intervistato da Sky Sport dopo la sconfitta per 3-1 contro la Juventus, la prima dei rossoneri in Serie A nel 2018. Queste le sue considerazioni in merito al derby contro l’Inter in programma mercoledì 4 aprile alle ore 18.30.

OTTO PUNTI DA RECUPERARE«Come si recupera la sconfitta in vista del derby? La recupereremo, adesso la cosa più importante è recuperare energie e mettere in campo i giocatori che hanno forza e che riescono a recuperare. Dopo ce la giocheremo ma senza nessun problema, l’importante è continuare a fare quello che stiamo facendo. I giocatori sono giocatori importanti, sono ragazzi giovani che ancora commettono degli errori come li commetto io che sono un allenatore giovane, li stiamo commettendo tutti insieme. Andiamo avanti, l’importante è non scoraggiarsi e guardare avanti per lavorare con grande serietà. Derby spareggio? Penso proprio di sì, ma noi dobbiamo stare attenti anche all’Europa League perché ci sono squadre che si stanno avvicinando».

Contenuto generato e fornito da Inter-News – Ultime notizie Inter
Tutti i diritti riservati

Leggi la notizia completa qui: Inter-News https://ift.tt/2uAl5K9
via IFTTT https://ift.tt/2nZlHFM visita la nostra pagina fb: https://ift.tt/1VotyWY

Inter-Verona: divertimento, gioco, gol e punti. Come? Brozovic alla regia!

Marcelo-Brozovic-Inter-Udinese.jpg

L’Inter continua a vincere e a convincere: nel 3-0 sull’Hellas Verona brilla ancora Icardi, autore di una doppietta, e Perisic con il suo gol, ma è soprattutto la prestazione collettiva a stupire positivamente. Tra i singoli, Brozovic nuovamente sugli scudi giocando davanti alla difesa

FORMAZIONE – Ecco l’undici di partenza scelto da Spalletti per affrontare l’Hellas Verona: Handanovic; Cancelo, Skriniar, Miranda, D’Ambrosio; Gagliardini, Brozovic; Candreva, Rafinha, Perisic; Icardi.

MODULO – Per la terza partita consecutiva Spalletti conferma lo stesso undici titolare per l’Inter, che quindi si schiera con il 4-2-3-1 in cui Rafinha agisce sulla trequarti coperto alle sue spalle dalla diga Gagliardini-Brozovic.

PRIMO TEMPO – L’Inter va in gol dopo nemmeno un minuto con Icardi, che buca Nicolas sfruttando direttamente la rimessa laterale battuta da Perisic. Paradossale assistere a un “assist di mani” di questo tipo! L’Inter gioca in velocità e soprattutto in verticale, riuscendo a inserirsi agilmente in tutti gli spazi lasciati liberi dal Verona. Al 13′ Perisic segna stoppando di petto un preciso lancio di Brozovic e trovando un palo-rete di rara bellezza (anche con un pizzico di fortuna). L’Inter si muove bene coralmente, in particolare Candreva si accentra in continuazione promuovendo le discese di Cancelo a destra e liberando Rafinha da schemi, mentre D’Ambrosio (accorciando verso il centro) e Gagliardini (allargandosi verso la fascia) coprono benissimo gli spazi quando Cancelo si sgancia in avanti. Il primo tempo termina 2-0: ottima Inter, Verona non pervenuto.

SECONDO TEMPO – La ripresa si apre senza novità, anzi il copione è lo stesso: al 48′ Icardi raddoppia semplicemente appoggiando in rete a porta vuota un assist di Perisic dalla sinistra. Al 59′ primo cambio per l’Inter: fuori D’Ambrosio, dentro Santon. Staffetta tra terzini sinistri. L’Inter continua a macinare gioco mantenendo il risultato. Al 65′ secondo cambio per Spalletti: fuori Icardi, dentro Eder. Al 72′ il palo di Fares salva Handanovic nell’unica vera occasione creata dal Verona. Al 75′ terzo e ultimo cambio per l’Inter: fuori Rafinha, dentro Borja Valero. Nell’ultimo quarto d’ora cambia il numero 10. Per il finale Spalletti inverte le ali: Perisic va a destra e Candreva a sinistra così da provare a trovare più facilmente la via del gol. Al 83′ palo di Candreva, sfortunatissimo. Al 90′ Nicolas atterra Eder lanciato a rete al limite dell’area: espulso il portiere del Verona, in porta va Romulo! Il secondo tempo termina 3-0: un’altra ottima Inter, altri tre ottimi punti.

PROTAGONISTA – Non sempre chi fa gol è il migliore, ma spesso è chi opera dietro le quinte che si fa apprezzare maggiormente, come in questo caso: Brozovic. Il centrocampista croato viene riproposto davanti alla difesa, dove fa tutto alla perfezione: ruba palla, costruisce la manovra di gioco e lancia i compagni in verticale. Spalletti sembra aver trovato il suo regista, che fino a poco tempo fa di regista non aveva nulla, pur essendo il centrocampista più completo in rosa. Parlare di maturazione nel giro di un mese è eccessivo, ma sottolineare il cambio di marcia è obbligatorio: Brozovic ha fatto inversione e con lui, forse, la stagione dell’Inter. Ritrovato.

COMMENTO – Dopo il periodo di crisi, l’Inter torna a lottare per il proprio obiettivo stagionale: la qualificazione in Champions League. E lo fa con (ri)trovando, inaspettatamente, un gioco finalmente piacevole: l’Inter si diverte e fa divertire. La sorpresa è il già citato Brozovic, che fa rendere al meglio sia Gagliardini – preciso nella doppia fase, anche se sciagurato sotto porta – sia Rafinha, quest’ultimo sempre più vicino alla forma migliore. La difesa per la quarta partita consecutiva non subisce gol e questa è una grandissima notizia, forse anche più della ritrovata coppia-gol formata da Perisic e Icardi. Il prossimo impegno sarà decisamente più arduo: il Milan, appena sconfitto dalla Juventus, cercherà la sua “vendetta” dopo il derby di andata. L’Inter ha un duplice obiettivo: eliminare definitivamente il Milan dal sogno Champions (mandandoli a -11, -12 considerando gli scontri diretti) e tornare terza mettendo dietro anche la Roma (attualmente a +2).

Contenuto generato e fornito da Inter-News – Ultime notizie Inter
Tutti i diritti riservati

Leggi la notizia completa qui: Inter-News https://ift.tt/2pTqmre
via IFTTT https://ift.tt/2saPGf0 visita la nostra pagina fb: https://ift.tt/1VotyWY

Bonucci non basta: 3-1 Juve, Milan KO! Sorride l’Inter, dramma Napoli

timthumb.jpg

Termina con una beffa l’attesissima sfida di Torino: il Milan, illusa dal capitano Bonucci, torna a casa con zero punti, permettendo alla Juventus di avvicinarsi ulteriormente al settimo scudetto consecutivo. Va bene all’Inter, meno al Napoli

SCUDETTO IPOTECATO – La Juventus sblocca la partita all’8′ con Paulo Dybala, poi il Milan riesce a pareggiare al 28′ con l’ex Leonardo Bonucci, illudendosi, ma nella ripresa prima Juan Cuadrado al 79′ e poi Sami Khedira all’87’ fissano il risultato sul 3-1: grazie a questi tre punti la Juventus è sempre più prima e allunga, portandosi a quota 78 punti.

LA CLASSIFICA – Il Napoli secondo – bloccato sull’1-1 in casa del Sassuolo – insegue a quota 74 punti, mentre il Milan arresta la sua corsa Champions restando sesto a 50 punti: l’Inter quarta, vittoriosa 3-0 contro l’Hellas Verona, si porta a quota 58 punti a tre giorni dal recupero del derby di ritorno. Da segnalare l’assenza di Lucas Biglia, ammonito a Torino e pertanto squalificato contro l’Inter in quanto diffidato. Infine, la Roma terza è a 60 punti.

Contenuto generato e fornito da Inter-News – Ultime notizie Inter
Tutti i diritti riservati

Leggi la notizia completa qui: Inter-News https://ift.tt/2pTttP6
via IFTTT https://ift.tt/2hWEyLj visita la nostra pagina fb: https://ift.tt/1VotyWY