Feltri:”Zenga è maturato, opzione perfetta per l’Inter”

Zenga

Vittorio Feltri nel suo editoriale su “Tuttosport” candida Walter Zenga per la panchina dell’Inter. L’ex portiere è maturato come tecnico e ha dalla sua la componente psicologica.

OPZIONE ZENGA – Confesso di essere amico di Walter Zenga, portierone dell’Inter. Abbiamo fatto qualche cosa insieme, tra cui un programma calcistico televisivo con Nicola Forcignanò, intitolato Forza Italia, un logo che poi Berlusconi ci rubò per appiopparlo al suo partito, tutt’ora vivo benché moribondo. Tra i collaboratori più attivi c’era una esordiente: Cristina Parodi, da tutti ormai conosciuta, poi divenuta moglie di Giorgio Gori, scaduto in politico. Ciò premesso devo dire con convinzione che l’ex calciatore, trasformatosi in allenatore da vari anni, sta dimostrando anche in questo ruolo di essere capace e addirittura brillante. Ricorderà il lettore che, abbastanza recentemente, gli fu affidata la guida della Sampdoria, che lo cacciò in malo modo nel girone di andata, pur avendo, egli, ottenuto risultati decenti, proporzionali al valore della squadra. Nessuno comprese i motivi del prematuro esonero. A Walter subentrò Montella che si comportò molto peggio di lui, tant’è che i blucerchiati rischiarono di retrocedere. Misteri della palla rotonda: licenzi un trainer buono e ne assumi un altro e la squadra va peggio di prima. Mah! Il calcio non finisce mai di stupire.
PRONTO PER L’INTER – Sorvoliamo sui dettagli e veniamo all’anno in corso. Zenga viene ingaggiato dal Crotone al posto del povero Nicola, responsabile di un litigio con la società calabrese. Si insedia e attacca a vincere. La classifica migliora. L’ambiente si elettrizza e dà la stura all’ottimismo. Vuoi vedere che il Crotone si salva ancora? Poi, un paio di partite storte, come spesso succede in questo sport matto, e i tifosi cominciano a tremare. Finché nel cuore della Magna Grecia non arriva proprio la Sampdoria, quest’anno fortissima e addirittura in lotta per l’ingresso nelle competizioni europee. Sembra un gara impossibile per i negletti calabri, alle prese con problemi di bilancio oltre che di graduatoria. E invece il Crotone si scatena e rifila quattro gol bellissimi ai liguri esterrefatti. Guadagna tre punti che lo rimettono in corsa verso la salvezza. Walter è maturato, si prende le colpe di ogni guaio, e dà merito ai giocatori dei successi strappati sul campo. È un trainer d’altri tempi, bravo, sensibile, e ha dimestichezza con la psicologia. Mi sembra pronto per dirigere l’orchestra della Scala, cioè l’Inter. Così come Gattuso ha suonato la sveglia al Milan, così Zenga potrà un domani suonarla all’Inter. Ci pensino i cinesi e i tifosi nerazzurri che nel loro portiere del passato hanno l’opportunità di assicurarsi un futuro.

Contenuto generato e fornito da Inter-News – Ultime notizie Inter
Tutti i diritti riservati

Leggi la notizia completa qui: Inter-News http://ift.tt/2FzlMIM
via IFTTT http://ift.tt/2DZG3X0 visita la nostra pagina fb: http://ift.tt/1VotyWY

Annunci