Sconcerti: “Difficile che la Lazio perda quattro punti dall’Inter”

Mario Sconcerti

Dopo aver passato gran parte della stagione a elogiare l’Inter Mario Sconcerti adesso risulta pessimista sulle possibilità dei nerazzurri di qualificarsi alla prossima Champions League, visti i quattro punti di distacco dalla Lazio a tre giornate dal termine della Serie A: queste le sue parole a “RMC Sport Live Show”.

QUARTO POSTO LONTANO«Lotta Champions League ancora aperta? Io non sono un mago, in teoria sì soprattutto perché c’è lo scontro diretto all’ultima giornata, c’è Lazio-Inter quindi in teoria ci sarebbe da recuperare un punto nelle prossime due partite. Però siamo alla fine, una buona squadra come la Lazio è difficile che perda quattro punti dall’Inter, così la Roma che mi sembra abbia comunque qualcosa in più».

Contenuto generato e fornito da Inter-News – Ultime notizie Inter
Tutti i diritti riservati

Leggi la notizia completa qui: Inter-News https://ift.tt/2r9JMYA
via IFTTT https://ift.tt/2xuN6k4 visita la nostra pagina fb: https://ift.tt/1VotyWY

Annunci

Serafini: “Inter unita, Juve ha fatto 0 per vincere! Errore di Spalletti, ma…”

Luca Serafini

Luca Serafini – giornalista di “Milan TV” -, ospite negli studi di “Monday Night” su Sportitalia, analizza le polemiche derivate da Inter-Juventus bocciando Orsato e la comunicazione dell’Inter, mentre prova a giustificare Spalletti per la lettura sbagliata nel finale, pur riconoscendo l’errore

ORSATO ROVINA LA PARTITA – Solita lucida analisi da parte di Luca Serafini sulle polemiche successive alla partita di sabato sera: «Se passa Paolo Tagliavento e Massimiliano Allegri ha perso la partita, saluti e te ne vai… Lì ovviamente c’è un po’ di spocchia (da parte di Allegri, ndr): bastava un salutino dopo quello che è successo in campo, ma non vale la pena parlarne. Inter-Juventus è una bella partita, con grande tensione, ed è stata massacrata da un arbitro (Daniele Orsato, ndr) “premiato” con i Mondiali e tutto ciò che ne segue, che fa parte del nostro repertorio: i tifosi sui social possono scrivere quello che prima facevano di persona, il problema è che noi in Italia non sappiamo né vincere né perdere».

INTER UNITA E VALOROSA – «Dopo le parole di oggi, alcuni tifosi dell’Inter mi hanno chiesto: “Chi è Alessandro Antonello?”. Questo è un problema, perché lo stato maggiore della Juventus interviene e si vede sempre… Non so da dove e come arrivino le osservazioni fatte, ma l’Inter a Sant’Ambrogio era anche in testa alla classifica, ha fatto 66 punti con un apparato che non sembra valerli, quindi i valori esistono. L’Inter ha grandi limiti: segna un solo giocatore, la rosa è limitata e ci sono situazioni da sistemare profondamente, ma non era ieri il giorno per analizzare l’unità e la compattezza dell’Inter, che l’ha dimostrata sul campo».

MEA CULPA DI SPALLETTI – «C’è stato un errore importante: non tanto l’ingresso di Davide Santon, ma l’uscita di Mauro Icardi, che anche se è morto, stramorto e stravolto, lo lasci lì perché due te li tiene! Alla peggio metti Eder, che è fresco e gli lanci la palla… Luciano Spalletti è stato molto onesto a riconoscere il suo errore, peccato perché ora non si riesce a dire che la Juventus non ha fatto niente per vincere la partita: si è solo buttata in avanti alla rinfusa negli ultimi dieci minuti, poi c’è anche il fattore C… Secondo me la classifica finale sarà questa».

Contenuto generato e fornito da Inter-News – Ultime notizie Inter
Tutti i diritti riservati

Leggi la notizia completa qui: Inter-News https://ift.tt/2JI6Fu7
via IFTTT https://ift.tt/2A4ELXF visita la nostra pagina fb: https://ift.tt/1VotyWY

Lautaro Martínez: “Ultime partite al Racing? Ho una responsabilità gigante”

Lautaro Martínez

Fra due mesi esatti Lautaro Martínez diventerà un giocatore dell’Inter. L’attaccante del Racing Club, intervistato da FOX Sports Radio Sur, ha parlato di cosa si aspetta da quest’ultimo periodo in Argentina, facendo notare di non voler lasciare nulla di intentato.

OBIETTIVO PRESENTE«Ultime partite qui? Ci sono molte cose che uno, senza pensare, realizza. Io mi godo ogni giorno il fatto di difendere i colori di questo club e vestire la maglia del Racing Club, ho una responsabilità gigante e la sento. Darò sempre il 100% di me stesso per ottenere il meglio».

Contenuto generato e fornito da Inter-News – Ultime notizie Inter
Tutti i diritti riservati

Leggi la notizia completa qui: Inter-News https://ift.tt/2FvpYE9
via IFTTT https://ift.tt/2oNzA7W visita la nostra pagina fb: https://ift.tt/1VotyWY

Andrea Bocelli Reveals Grande Inter Are The Reason Behind Him Supporting The Club

Italian singer and songwriter Andrea Bocelli, a well known Inter fan, was a guest on Mediaset show Tiki Taka and spoke on how he came to support the Nerazzurri.

“My passion for Inter was born many years ago, when I went to boarding school. At that time, unlike what happens nowadays, the Nerazzurri won everything. It was the era of Sarti, Burgnich, Facchetti, Bedin, Guarneri, Picchi, Jair, Mazzola, Domenghini, Suarez, Corso. Due to them I became an Interista. Although being an Interista is often painful, when you win you feel an indescribable sensation.”

Bocelli then revealed what he would do if Italy’s sole Champions League representatives in Roma are to come back against Liverpool and reach the final.

“If Roma replicates the miracle they performed against Barcelona when they play Liverpool, I promise to dive into the pool at midnight after the game, or I will start singing ‘Grazie Roma.’”

The post Andrea Bocelli Reveals Grande Inter Are The Reason Behind Him Supporting The Club appeared first on Sempreinter.

from Sempreinter https://ift.tt/2JFQiOE
via IFTTT visita: https://ift.tt/1VotyWY

Longhi: “L’Inter ha giocato col cuore. Handanović molliccio, VAR…”

Bruno-Longhi-e1483054883269.jpg

Il giornalista Bruno Longhi è stato ospite di “Microfono Aperto” su “Radio Sportiva”. Nella sua analisi di Inter-Juventus di sabato sera, oltre all’inevitabile discussione sugli errori del direttore di gara Daniele Orsato, ha anche sottolineato una tutt’altro che perfetta prova di Samir Handanović.

COLPE NON SOLO ARBITRALI«Samir Handanović è apparso abbastanza molliccio, un pochino abulico nella partita dell’altra sera. In generale si è parlato poco della partita, tenendo presente che l’Inter ha giocato col cuore per lungo tempo in dieci, però tutto è passato in cavalleria perché il banco delle attenzioni è stato tenuto da tutti gli episodi che hanno condizionato la gara di sabato. Il VAR per Miralem Pjanić? C’è proprio un protocollo che impedisce di intervenire su interventi da ammonizione di questo tipo, fosse stato rosso diretto sì. Ci siamo resi tutti quanti che l’arbitro ha sbagliato, qui è un errore del signor Daniele Orsato che francamente l’altra sera è incappato in una serie di errori che forse non aveva mai fatto in tutta la sua carriera, perché se andiamo a vedere il gol concesso a Blaise Matuidi anche lì è stato salvato dal VAR».

Contenuto generato e fornito da Inter-News – Ultime notizie Inter
Tutti i diritti riservati

Leggi la notizia completa qui: Inter-News https://ift.tt/2I35CHH
via IFTTT https://ift.tt/2iK5qgf visita la nostra pagina fb: https://ift.tt/1VotyWY

Gentile: “L’Inter deve ripartire, non sarà facile. Obiettivo -2 sulla Lazio”

Riccardo Gentile

Riccardo Gentile è stato ospite di Sky Sport 24. A seguito dei risultati dell’ultimo turno l’Inter non è più padrona del proprio destino per la corsa Champions League, per questo i nerazzurri dovranno fare il tifo per l’Atalanta, in modo da accorciare sulla Lazio in caso di vittoria domenica sul campo dell’Udinese.

CALCOLI COMPLICATI«È chiaro che la sconfitta con la Juventus poteva starci sulla carta, perché comunque affrontava una squadra che aveva l’ultima occasione di rispondere. L’Inter secondo me deve ripartire, non sarà facile perché la coda polemica di questa gara un po’ mette in difficoltà e può sentirsi, non c’è dubbio, però deve ripartire dal fatto che in dieci meritava di vincere per quello che abbiamo visto, cioè meritava quantomeno di non perdere e su questo non c’è dubbio, perché aveva giocato una partita attenta, accorta e matura, tutti che correvano e che davano una mano. Deve ripartire da quella risposta che la squadra ha dato contro un club più forte, costruito per vincere lo scudetto non come l’Inter. A Udine secondo me ha la possibilità di fare risultato pieno, ovviamente, poi però c’è l’ultima partita che è quella con la Lazio e che potrebbe essere decisiva: il suo obiettivo è arrivare lì a -2, con un risultato la vittoria e la Lazio con due risultati, perché a vedere il calendario sembra possibile questo, si arriverà a Lazio-Inter con la Lazio che può vincere o pareggiare e l’Inter solo vincere. Deve fare il tifo per i nerazzurri dell’Atalanta, che giocheranno all’Olimpico per mantenere il sesto posto e l’Atalanta che stiamo vedendo arriva da tre vittorie di fila e sta bene, quindi per la Lazio è un impegno complicato e senza Ciro Immobile».

Contenuto generato e fornito da Inter-News – Ultime notizie Inter
Tutti i diritti riservati

Leggi la notizia completa qui: Inter-News https://ift.tt/2HHD17v
via IFTTT https://ift.tt/2DnJiSJ visita la nostra pagina fb: https://ift.tt/1VotyWY

Dall’Argentina: Inter su Maxi Meza dell’Independiente, c’è concorrenza

Maxi Meza Independiente

Secondo quanto riporta FOX Sports in Argentina l’Inter sarebbe interessata a Maxi Meza, centrocampista che si è messo in luce con l’Independiente, ossia la squadra rivale del Racing Club dal quale è stato preso Lautaro Martínez. Sul classe 1992 ci sarebbe anche il Borussia Dortmund.

RITORNO IN ARGENTINA – Dopo Lautaro Martínez l’Inter potrebbe ancora pescare da Avellaneda, stavolta però dall’Independiente. Secondo il giornalista di FOX Sports Martín Liberman i nerazzurri sarebbero interessati a Maxi Meza, centrocampista di ventisei anni dall’ottima capacità di corsa e inserimento, sul quale ha posto gli occhi anche il Borussia Dortmund. L’Inter avrebbe già contattato due agenti differenti perché la sua situazione è piuttosto intricata, visto che la dirigenza dell’Independiente ha inizialmente dato il mandato a uno e successivamente a un altro. La clausola è stata migliorata dopo la partita giocata con l’Argentina contro la Spagna un mese fa, nonostante sia stata persa 6-1, ma per il momento entrambe le squadre puntano a offrire una cifra che si aggira sui dieci milioni di euro.

Contenuto generato e fornito da Inter-News – Ultime notizie Inter
Tutti i diritti riservati

Leggi la notizia completa qui: Inter-News https://ift.tt/2rfeRKO
via IFTTT https://ift.tt/2HEOb0X visita la nostra pagina fb: https://ift.tt/1VotyWY

Brignola, che bagarre! Piace alle big, Inter compresa: idea prestito – TMW

Brignola

Il nome nuovo italiano per il presente e futuro si chiama Brignola: il talento del Benevento è finito anche sul taccuino dell’Inter, sebbene in lizza ci sia più di una pretendente. Ecco quanto riportato dal portale “Tutto Mercato Web”

TUTTI SU BRIGNOLA – “Anche le big su Enrico Brignola: l’attaccante classe ’99 di proprietà del Benevento si è messo in gran luce nella squadra di Roberto De Zerbi nel corso della seconda parte della stagione. Ed è riuscito pure a segnare tre reti in sedici gare. La sua tecnica e la sua velocità hanno colpito anche le grandi squadre come Inter, Juventus e Milan, che sarebbero pronte ad acquistarlo. Potrebbe essere un investimento per il futuro: questi club potrebbero infatti decidere di mandarlo a giocare per poi riprenderselo. Brignola comunque piace anche ad Atalanta, Bologna e Fiorentina”.

Contenuto generato e fornito da Inter-News – Ultime notizie Inter
Tutti i diritti riservati

Leggi la notizia completa qui: Inter-News https://ift.tt/2jkC2j0
via IFTTT https://ift.tt/2JDlrSO visita la nostra pagina fb: https://ift.tt/1VotyWY

Inter & Dortmund Interested In Meza

Inter are rivalling Borussia Dortmund for the signature of Argentine midfidler Maximiliano Meza according to Fox Sports.

The Independiente midfielder has a 12 million release clause in his contract – that runs until the end of the 2019/20 season – but the Argentine club are hoping to raise that fee to somewhere between the 25-30 million to avoid losing him for such a low fee.

Meza, 26, has played 20 times this term, predominantly as an attacking midfielder but also as a winger and second striker, scoring three goals and tallying three assists.

He is the latest Argentine talent to come in to links with Inter, who have already secured Racing Club’s Lautaro Martinez ahead of next season.

It is unknown if Meza holds a European passport or has the possibility of acquiring one as he would not count against the Nerazzurri’s non-EU player quota if he was to have one. Not having one or the chance of having one could mean Inter relinquish their interest in favour of a more household name who would fill a non-EU spot instead.

The post Inter & Dortmund Interested In Meza appeared first on Sempreinter.

from Sempreinter https://ift.tt/2HCvKtU
via IFTTT visita: https://ift.tt/1VotyWY