Sabatini:”Nainggolan ceduto per gli eccessi, ma Spalletti sa controllarlo”

Nainggolan-4.jpg

Il “Corriere dello Sport” ha invervistato Walter Sabatini, ex dirigente Suning oggi alla Sampdoria. L’etrusco crepuscolare ha parlato dell’arrivo di Radja Nainggolan all’Inter.

COLPO SUO – «Dalla cessione di Radja in poi non sento più la Roma come mia. La sua ai tempi è stata una trattativa estenuante, fatta e conclusa alle 5 di mattina, l’ora di Cellino. Era giusto cambiare tanto. I cicli finiscono e bisogna capirlo per tempo».

SPIEGAZIONE DELLA CESSIONE – «Due motivi spiegano questa cessione. I 38 milioni in cassa prima del 30 giugno, di cui 14 restituiti per Santon e Zaniolo. E poi alla Roma erano spaventati. Non ce la facevano più a sopportare i suoi eccessi. Spalletti lo controlla abbastanza bene».

METODO SPALLETTI – «Spalletti lo faceva dormire con sè a Trigoria. “Radja, stanotte ci fermiamo qua io e te”. Ognuno nella sua stanza con la porta aperta. Spalletti in queste cose è un genio. Un figo della Madonna. A uno come Radja poi gli vuoi bene, ti affascina come ragazzo».

COSE INASPETTATE – «Il meglio di sé come giocatore l’ha dato alla Roma. Ma all’Inter farà cose che neanche si aspettano. Perché lui attinge le sue energie dai nervi, non dai muscoli. Giocatore unico, irripetibile».

Contenuto generato e fornito da Inter-News – Ultime notizie Inter
Inter-news.it © 2018 – Tutti i diritti riservati

Leggi la notizia completa qui: Inter-News https://ift.tt/2Jj0bB7
via IFTTT https://ift.tt/2ySlhq8 visita la nostra pagina fb: https://ift.tt/1VotyWY

Annunci