ESCLUSIVA – Paganin: “Atalanta-Inter spartiacque. Spalletti dà fiducia”

Massimo Paganin

Domani alle ore 12.30 si giocherà Atalanta-Inter, anticipo della dodicesima giornata di Serie A, e per l’occasione la redazione di Inter-News.it ha avuto il piacere di intervistare Massimo Paganin, che in carriera ha vestito entrambe le maglie: dal 1993 al 1997 a Milano e dal 2000 al 2002 a Bergamo. L’ex difensore, ora Capo delegazione dell’Italia Under-20 e opinionista per Inter TV e Mediaset, ha analizzato i temi della partita in programma all’Atleti Azzurri d’Italia fra la squadra di Gian Piero Gasperini e quella di Luciano Spalletti.

PASSAGGIO CHIAVE – L’Inter ha vinto le ultime sette partite in Serie A ma ora gli uomini di Luciano Spalletti si trovano di fronte un avversario ostico, sia perché in casa dell’Atalanta non vince dal 15 febbraio 2015 sia perché i bergamaschi sono in serie positiva da tre giornate, dopo un inizio di stagione in cui hanno pagato gli impegni nei preliminari di Europa League fra luglio e agosto. Questo il punto di vista di Massimo Paganin, doppio ex di Atalanta-Inter intervistato in esclusiva da Inter-News.it.

Il momento di Atalanta e Inter è positivo per entrambe, come arrivano le due squadre alla partita di domani?

L’Atalanta ha vinto le ultime tre gare facendo dieci gol e subendone due, è una squadra difficile da incontrare perché comincia a star bene di nuovo. Gioca con un 3-4-3 in grado di mettere in difficoltà, portano superiorità numerica con uno dei tre centrali sugli esterni. È una squadra che ha cominciato ad avere consapevolezza e maturità dal punto di vista tattico importanti, Gian Piero Gasperini ha fatto un ottimo lavoro ma al netto di questo l’Inter sta molto bene dal punto di vista mentale, ha approcciato bene la Champions League in un girone complicato, perché ricordiamoci che era in quarta fascia, di conseguenza credo che stia facendo cose molto buone nel girone. Questo significa avere autostima e consapevolezza nei propri mezzi, sarà una bella partita perché dal mio modo di vedere sono due squadre che stanno benissimo: l’Atalanta è riuscita a superare il contraccolpo dell’eliminazione in Europa League, è una squadra che concede anche agli avversari e l’Inter dovrà essere brava da questo punto di vista a sfruttare questo tipo di difficoltà da parte dell’Atalanta, perché tende con le squadre forti a concedere qualcosa.

Brozovic e Nainggolan non sono al 100%, mentre l’Atalanta sta recuperando Toloi e ha Ilicic in grande forma. Possono essere questi i duelli principali della partita?

È chiaro che si giocherà molto a centrocampo: nell’Inter dipende da chi giocherà nel 4-2-3-1, l’Atalanta gioca con tre difensori, quattro centrocampisti e tre attaccanti, tenderebbe ad avere superiorità numerica. Al di là del fatto che possono esserci giocatori importanti Spalletti ha dimostrato che il turnover ha usato la profondità della rosa e ha fatto in modo di dare fiducia anche a giocatori che avevano giocato poco: Dalbert Henrique ha fatto benissimo quando ha giocato, Danilo D’Ambrosio usato per Sime Vrsaljko, Roberto Gagliardini è in un percorso di crescita e ha fatto abbastanza bene anche lui, Borja Valero ha dimostrato di poterci stare e dare quel contributo e qualità al gioco, Antonio Candreva in sostituzione di Matteo Politano e Keita Baldé Diao. L’Inter ha una rosa profonda, credo che cambierà poco: è vero che Marcelo Brozovic è il metronomo e dà i tempi alla squadra, è cresciuto tantissimo in continuità anche rispetto alla stagione passata, dovesse mancare lui mancherebbe molto. Radja Nainggolan ha il ruolo di recuperare palloni e mantenere la squadra alta, ma l’Inter ha una profondità di rosa importante e se vuole accorciare le distanze con la Juventus, che domani avrà una partita complicata col Milan, deve pensare di poter andare a giocarsi la partita a Bergamo per portare a casa i tre punti. È molto complicata, però Bergamo potrebbe essere quello spartiacque nel campionato dell’Inter, dove la squadra di Spalletti raggiunge un obiettivo importante. Non è da dentro o fuori però può determinare il campionato in positivo, poi dipenderà dai risultati delle altre ma è importante.

L’aver rimontato anche martedì contro il Barcellona può dare qualcosa in più dal punto di vista mentale per Atalanta-Inter?

Sicuramente è molto importante, non tanto per domani ma in generale per il campionato. L’Inter ha subito molto col Barcellona, credo fosse un esame per vedere a che punto è la squadra di Spalletti nei confronti del club che in questo momento, a mio modo di vedere visto che il Real Madrid ha perso Cristiano Ronaldo, è il più forte in assoluto in Champions League. Mancava Lionel Messi ma è una squadra fortissima, il Barcellona è il livello massimo che può raggiungere, l’Inter deve colmare quel gap e col fatto che ha recuperato ancora negli ultimi minuti con tenacia, determinazione e convinzione, con la cattiveria agonistica che ci vuole per rimanere all’interno della partita non demoralizzandosi nonostante il loro possesso palla, ha dimostrato di poter mettere in difficoltà chiunque. Bergamo è un’altra partita, l’Inter deve dimenticare il Barcellona e troverà una squadra diversa, che negli ultimi anni ha dato problemi all’Inter.

Hai dei ricordi particolari dalle partite fra Inter e Atalanta giocate nel corso della tua carriera?

Mi ricordo un ritorno a San Siro dove abbiamo vinto con l’Atalanta 1-2 (7 aprile 2002, ndr), in un momento dove l’Inter si stava giocando lo scudetto siamo venuti a San Siro a fare una partita importante. In Atalanta-Inter della stagione 95-96 ho giocato contro mio fratello (Antonio, ndr) ed è un ricordo che mi porto dentro, due fratelli che si incontrano in un campo di Serie A non succede spesso ed è una cosa che ricordiamo con piacere.

Ringraziamo Massimo Paganin per la disponibilità mostrata nell’intervista. La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è consentita solo previa citazione della fonte Inter-News.it.

Contenuto generato e fornito da Inter-News – Ultime notizie e calciomercato Inter
Inter-news.it © 2018 – Tutti i diritti riservati

Leggi la notizia completa qui: Inter-News https://ift.tt/2DfRUyJ
via IFTTT https://ift.tt/2ooJ74U visita la nostra pagina fb: https://ift.tt/1VotyWY

Annunci