Capuano: “Processi a Conte e Inter? Fuori luogo! Condizioni particolari”

Giovanni Capuano

Capuano difende l’Inter e Conte dalle critiche arrivate dopo questa serie (purtroppo in corso) di tre partite senza vittorie. Il giornalista, ospite di “Sportitalia Mercato”, spiega perché sia ancora presto per dare giudizi sui nerazzurri.

RISULTATI CONDIZIONATIGiovanni Capuano chiede tempo: «È chiaro che i risultati dell’Inter non sono in linea con le attese, e anche alcune cose che si sono viste in campo. Però secondo me fare un processo all’Inter e ad Antonio Conte è troppo presto, in questo preciso momento, per la sconfitta nel derby e per quello che è successo ieri sera. È anche un po’ fuori luogo, perché noi non possiamo fare finta di decontestualizzare la rosa. Conte ha avuto sette casi di COVID-19 che hanno toccato un paio di titolari e quasi azzerato la profondità di rosa che aveva. Li ha avuti dopo le nazionali, abbiamo visto Alexis Sanchez che non era in grado di giocare: è bastato che giocasse un tempo e si è rifatto male».

SITUAZIONE STRANA – Capuano entra nel merito della questione Coronavirus nell’Inter: «Ci sono partite ogni tre giorni e pressione, perché quando hai casi di positività non è semplice gestire le ore. Ci sono tamponi uno dopo l’altro, tempi per avere i risultati in tempo. Alcune cose che non vanno bene ci sono, ma è troppo tempo e questa è una stagione strana. È difficile oggi sapere cos’è che non funziona nell’Inter, che nell’ultima settimana è poco giustificabile. Non ho capito il calcio che ha in testa Conte: se è avere due attaccanti aggiunti come ali non è la stagione giusta, perché non ci sono i tempi per lavorarci. Ieri meritava anche di vincerla, ma ha giocato in condizioni particolari».

Contenuto generato e fornito da Inter-News – Ultime notizie e calciomercato Inter
Inter-news.it © 2019 – Tutti i diritti riservati

from Inter-News https://ift.tt/3jggGA0
via IFTTT