Cesari: “Inter, a Kiev arbitraggio molto povero. Sul rigore perché no VAR?”

Graziano Cesari

Cesari torna sull’arbitraggio negativo di Shakhtar Donetsk-Inter. L’ex arbitro, nel corso di “Pressing Champions League” su Canale 5, se la prende con il bulgaro Kabakov che ha ignorato il rigore, piuttosto netto, su Lukaku a un quarto d’ora dal termine. Così come per il VAR.

ALTRO ARBITRAGGIO NEGATIVOInter non fortunata con Georgi Kabakov, e Graziano Cesari lo conferma: «È stato molto deludente il suo arbitraggio, ci ha messo del suo. Un arbitro molto povero tecnicamente: troppe le situazioni invertite dei falli, soprattutto non è stato mai convincente nelle sue decisioni. Quella più clamorosa avviene al 76′: lui non sa cosa fare, non prende alcun tipo di decisione. Valeriy Bondar si aggrappa col braccio sinistro alla maglia di Romelu Lukaku e lo butta giù: perché dovrebbe cadere all’indietro quando è vicino alla porta e sta controllando il pallone? Il giocatore dello Shakhtar Donetsk non può mai prenderlo, si aggrappa e lo butta giù. Calcio di rigore nettissimo, e qui c’è da chiedersi come il VAR non interviene. Si dice che non interviene in queste situazioni, ma questo è clamoroso. È un errore talmente chiaro ed evidente: le immagini lo confortano, il VAR deve intervenire lo stesso. Capisco ci sia il protocollo, ma l’intensità dell’intervento si vede chiaramente dalle immagini».

Contenuto generato e fornito da Inter-News – Ultime notizie e calciomercato Inter
Inter-news.it © 2019 – Tutti i diritti riservati

from Inter-News https://ift.tt/3oDNc2Y
via IFTTT