Marotta: “Inter meritava rigore netto! C’è un vuoto normativo nell’uso VAR”

Giuseppe Marotta Inter

Giuseppe Marotta ha rilasciato queste dichiarazioni, ai microfoni di “Sky Sport”, al termine di Inter-Parma, match terminato 2-2

RABBIA – L’Inter impatta sul Parma nell’anticipo delle 18 di San Siro. Nel post partita, Giuseppe Marotta, CEO con delega all’area sportiva dell’Inter, si è espresso così, ai microfoni di “Sky Sport”: «Il mio non è intervento per creare alibi. Per vincere bisogna far gol. Fatta questa premessa, credo sia doveroso da parte mia esprimere valutazioni sull’arbitraggio. Unico strumento che abbiamo per comunicare ed esprimere pareri. C’è un vuoto normativo nell’utilizzo del VAR, che interviene solo in caso di chiaro errore dell’arbitro. Ma non deve susseguirsi in una serie di incertezze a nostro sfavore. O l’arbitro sfrutta il supporto degli assistenti oppure deve andare al VAR, altrimenti si creano situazioni di forte disagio che si incidono sul risultato. Oggi, però, la nostra prestazione non è stata delle più belle. Ma è giusto, dopo sei partite fare un intervento di questo tipo. VAR più attivo come l’anno scorso? Tutto il mondo del calcio è favorevole alla tecnologia che deve limitare gli errori, pur non potendo debellarli, ma un episodio così è esempio di come il suporto deve chiarire la situazione. Arbitro deve fare diverse valutazioni che possono sfuggire in quel momento, e lo strumento tecnologico, rigore certe. Non sono qui per protestare, denuncio vuoto normativo regolamentare e sprono ad avere maggior attenzione perché le critiche arrivano a noi. Giusto che la posizione arbitrale prenda una posizione. La penalizzazione non riguarda solo l’Inter, ma tutti i club, quado l’errore è reiterato. L’arbitro oggi non doveva arbitrare, si è trovato costretto ed è attenuante. In Benevento-Inter c’era un altri rigore netto non dato ma non voglio creare alibi per il pareggio di oggi. Sarei intervenuto comunque».

Sulle modalità intervento VAR Marotta si esprime così: «Ritengo che la comunicazione tra classe arbitrale e società debba avvenire più spesso. Io lo sto facendo senza accusare, riflettendo con gente di sport. Se ci fossero più momenti per potersi confrontare, coi dirigenti che prendono posizione si creerebbe meno tensione e sarebbe facilitato l’iperato degli arbitri. Fino ad oggi, enssuna riunione. Inter? Stiamo vivendo un momento difficile. Molti ragazzi hanno fatto poco riposo e c’è un’insieme di approssimazioni a livello psico-fisico. Campionato lunghissimo Aver ripreso questa partita particolare non è poco. Serve serenità eprché gli impegni saranno tanti. Pareggio ha gran significato anche se prima della partita non l’avrei sottoscritto».

Contenuto generato e fornito da Inter-News – Ultime notizie e calciomercato Inter
Inter-news.it © 2019 – Tutti i diritti riservati

from Inter-News https://ift.tt/3jLXr1e
via IFTTT