Milik perfetto per l’Inter di Conte, ma la quotazione di Vecino non aiuta

Arkadiusz Milik Napoli-Verona

Milik è uno dei principali obiettivi dell’Inter per il 2021. E i motivi sono tanti. La società nerazzurra prende in considerazione sia il rapporto qualità/prezzo sia le caratteristiche tecnico-tattiche per completare la rosa di Conte. E l’uscita di Vecino aiuta fino a un certo punto

AFFARE IMPORTANTE – Terminata la finestra estiva di calciomercato – quest’anno occasionalmente chiusa in autunno -, si è subito iniziato a parlare dei possibili colpi per il 2021. E in casa Inter da settimane – ormai mesi – si lavora su un colpo a zero. O quasi. Come già anticipato (vedi articolo), il nome di Arkadiusz Milik è in cima alla lista per completare l’attacco. Il classe ’94 polacco è perfetto come vice di Romelu Lukaku, per diversi motivi. A parametro zero per la stagione 2021/22 sarebbe un grande affare, ma anche già a gennaio low cost non andrebbe sottovalutato. Milik è fuori rosa al Napoli e i margini di rinnovo sembrano essere nulli: può (anzi, deve…) partire a gennaio. Per Antonio Conte diventerebbe immediatamente la “quarta punta” che manca da sempre. Forse anche la terza, come jolly dalla panchina. Un ruolo importante per allungare la rosa sia in Italia sia in Europa (qualificazione permettendo).

OPERAZIONE COMPLESSA – L’Inter ha una carta da giocarsi. Anche in questo caso, si è già detto di tutto e di più su Matias Vecino (vedi articolo). Il centrocampista uruguayano piace a Gennaro Gattuso, ma rientrerà solo a gennaio dopo un lungo stop. L’inattività di quasi un anno non va ignorata. L’Inter fisserà un prezzo in doppia cifra per non fare minusvalenza, ma è impensabile parlare di 20-25 milioni. Il range da considerare è 10-15. Un valore che il Napoli non può condividere, volendo prendere Vecino solo in prestito con diritto di riscatto, in modo da poterlo valutare nella seconda parte di stagione. Per strappare Milik a gennaio, invece, servirà qualcosa in più. A fine gennaio si potrebbe scendere sui 15-20 milioni. Non troppi per un 26enne (farà 27 anni a febbraio, ndr). Né pochi, vista la situazione contrattuale e personale. Infortuni compresi. Inter e Napoli dovranno venirsi incontro per trovare la quadra che non scontenti nessuno. Ci riusciranno?

Contenuto generato e fornito da Inter-News – Ultime notizie e calciomercato Inter
Inter-news.it © 2020 – Tutti i diritti riservati

from Inter-News https://ift.tt/2IQj6cr
via IFTTT