Donnarumma tiene il Milan in stand-by sul rinnovo (così come lo è l’Inter)

Gianluigi Donnarumma - Milan

Donnarumma torna a far parlare del suo futuro in bilico e allarma il Milan, che da tempo lavora sul suo rinnovo ma senza soddisfare le pretese di Raiola. La situazione non è cambiata di molto rispetto all’ultimo aggiornamento ma il tempo ora stringe. Alla finestra ci sono i principali top club, Inter compresa

RINNOVO IN SALITA – La settimana della sosta per le nazionali è quella buona per riportare in auge l’argomento calciomercato. Figuriamoci quando hai come agente Mino Raiola, che è il numero uno nel suo lavoro. Così come numero uno è Gianluigi Donnarumma, che non ha ancora rinnovato con il Milan e non è cambiato esattamente nulla negli ultimi sei mesi. Il portiere azzurro ha manifestato a più riprese la volontà di rimanere a Milano. Senza cambiare maglia, ovviamente. Ma le parti non riescono a venirsi incontro. La richiesta di Raiola non si sposta da quella iniziale di almeno 10 milioni di euro netti all’anno. La proposta del Milan, più alta rispetto all’ingaggio attuale, non supera gli 8 milioni annui. Possibile che, prima del 30 giugno 2021 (data di scadenza), ci sia l’incontro a metà strada, visto che nessuno ha intenzione di andare allo scontro. Donnarumma non vuole lasciare il Milan a parametro zero e la società rossonera non vuole perdere il suo portiere senza incassare nemmeno un centesimo, premio di formazione giovanile a parte. Spiccioli.

POSSIBILI SOLUZIONI – Per questo motivo la strategia di Raiola di temporeggiare può portare a una duplice conclusione. La prima, quella a cui ambisce Donnarumma, è il rinnovo alle cifre richieste, per prolungare la sua permanenza al Milan per altre cinque stagioni (sulla carta…). La seconda, quella a cui potrebbe essere costretta il Milan, è il rinnovo annuale/biennale con clausola rescissoria a cifre contenute, per poter negoziare la cessione del portiere in estate o proporre più in là un contratto più lungo e adeguato dal punto di vista economico. A differenza del Milan, Donnarumma non ha fretta, perché sa di avere in mano la situazione e il suo futuro. Sul suo tavolo ci sono più opzioni e molti non vedono l’ora di mettere nero su bianco. Anche se, come noto, la prima scelta si chiama Milan e la seconda… Italia. Niente di nuovo rispetto agli ultimi aggiornamenti risalenti all’anno scorso, ma ora il tempo utile si è ridotto ulteriormente.

CLUB ALLA FINESTRA – Su Donnarumma da tempo ci sono i principali top club europei, tutti in buoni rapporti con l’agente Raiola o comunque “costretti” ad averli per altre questioni. Dagli inglesi del Manchester United ai francesi del Paris Saint-Germain, passando per i tedeschi del Bayern Monaco e gli spagnoli del Real Madrid. In Italia c’è la Juventus, che segue interessatissima la vicenda. E c’è anche l’Inter, che ha rimesso Donnarumma nella lista dei possibili eredi di Samir Handanovic ma non ha fretta. L’Inter, infatti, aveva cerchiato il suo nome in rosso tra i possibili colpi a zero per l’estate (vedi articolo). Prima dello stop definitivo arrivato da Suning sugli investimenti. Oggi l’Inter è in stand-by anche sui giocatori in scadenza ma la speranza è sbloccare questa situazione prima di fine stagione. Il classe ’99 rossonero è un pallino di Beppe Marotta e Piero Ausilio, molto più che di Antonio Conte, quindi se ne potrebbe parlare tranquillamente nel 2022. Nel frattempo l’Inter segue anche altri portieri futuribili. Per il resto, c’è chi fiuta ancora l’affare a parametro zero e chi sa già che qualche milione dovrà sborsarlo. Intanto Donnarumma, guidato da Raiola, tiene in stand-by il Milan, che ha poco più di tre mesi per evitare danno e beffa. Situazione da monitorare con attenzione, in attesa della fumata (bianca?).

Inter-News – Ultime notizie e calciomercato Inter – Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News) e il link al contenuto originale (Donnarumma tiene il Milan in stand-by sul rinnovo (così come lo è l’Inter))
© Inter-News.it 2014-2021 – Tutti i diritti riservati

from Inter-News https://ift.tt/31bwQUP
via IFTTT