Le idee di Conte in vista di Inter-Milan: abbondanza esaurita?

Antonio Conte Inter

A nove giorni dal primo derby Inter-Milan della stagione, l’entusiasmo delle due squadre è ai minimi storici. Tra i nerazzurri, oltre a Bastoni e Skriniar sono risultati positivi al Coronavirus anche Nainggolan e Gagliardini. Una situazione che, dal punto di vista tecnico, complica i piani di Antonio Conte.

SALUTE – In vista di Inter-Milan (in programma sabato 17 ottobre alle 18.00), Antonio Conte rischia di avere una formazione decimata. Ieri sono risultati positivi al Covid-19 Alessandro Bastoni e Milan Skriniar. Nella giornata di oggi il difensore italiano e quello slovacco ci hanno tenuto a tranquillizzare i tifosi: stanno entrambi bene, e non vedono l’ora di tornare in campo. A loro si aggiungono però Radja Nainggolan e Roberto Gagliardini: i rispettivi tamponi hanno avuto esito positivo oggi. La speranza, a livello umano prima ancora che tecnico, è che questi giocatori possano presto tornare a condizioni di perfetta salute (risultano tutti già asintomatici). E che i prossimi cicli di tampone siano sempre completamente negativi.

PENSIERI – Al tempo stesso, si complicano terribilmente i piani per Conte, dal punto di vista tecnico. Le maggiori preoccupazioni riguardano la difesa, perché le assenze obbligano il tecnico a ripensarla. Considerando Stefan de Vrij irremovibile al centro, le opzioni per trovare i suoi scudieri calano vistosamente. Più probabile che Conte scelga Danilo D’Ambrosio e Aleksandar Kolarov, o potranno trovare spazio addirittura Andrea Ranocchia e il neo-arrivato Matteo Darmian? Di sicuro una bella beffa per Conte, dopo un mercato volto ad aumentare qualità ma anche quantità della rosa dell’Inter.

Contenuto generato e fornito da Inter-News – Ultime notizie e calciomercato Inter
Inter-news.it © 2019 – Tutti i diritti riservati

from Inter-News https://ift.tt/34Babm1
via IFTTT