Dimarco in crescita: c’è ancora l’Inter nel suo futuro? Gli scenari possibili

Federico Dimarco Verona

L’eurogol contro il Torino, nell’ultimo turno di campionato, ha riacceso i riflettori sulla crescita di Federico Dimarco. Il classe ’97 è ancora legato, burocraticamente, all’Inter; ma ogni discorso sul futuro è rimandato a giugno prossimo

EUROGOL – Una gemma incastonata nel grigiore di un turno di Serie A che ha visto l’Inter cadere, dopo otto vittorie consecutive. Ashley Young e Ivan Perisic si dividevano oneri e minutaggio in fascia, al Ferraris, ma nessuno dei due è riuscito a convincere appieno nella sconfitta contro la Sampdoria. In contemporanea, Federico Dimarco buttava giù la porta del Torino con un sinistro al volo che ha scomodato paragoni illustri.

INDIGESTO – Guardandolo, probabilmente alcuni tifosi dell’Inter si saranno interrogati con la solita domanda: ma non potevamo tenerlo? Dimarco ha collezionato un pugno di presenze, in prima squadra, con l’Inter: appena sei, nonostante una trafila di tutto rispetto nelle giovanili del club e in nazionale. Questo non è bastato a convincere la società – e i vari tecnici – a puntare su di lui.

FUTURO – L’ha fatto il Verona, che ha scommesso su Dimarco prelevandolo a gennaio scorso. Tredici presenze e tre assist in pochi mesi: stessa cifra raggiunta, in quindici partite, quest’anno, con un gol da cineteca a far da corollario. Gli scaligeri stanno esaltando le sue capacità di gestione della palla e sono pronti ad esercitare l’opzione di riscatto a giugno prossimo. L’Inter, dal canto suo, osserva con attenzione la crescita del classe ’97, in attesa di capire con che spirito sedersi al tavolo delle trattative fra qualche mese.

Contenuto generato e fornito da Inter-News – Ultime notizie e calciomercato Inter
Inter-news.it © 2021 – Tutti i diritti riservati

from Inter-News https://ift.tt/3hV3bql
via IFTTT