Condò: “Icardi? Nel solo campionato smesso di imparare. Juventus-Inter…”

Paolo Condò

Paolo Condò ha commentato, nel corso del Gran Galà del Calcio AIC su Sky Sport, quanto fatto da Mauro Icardi, premiato come miglior calciatore della stagione 2017-2018. Il giornalista ha sottolineato come all’attaccante e capitano dell’Inter abbia fatto molto bene la partecipazione in Champions League, anche se venerdì per Juventus-Inter servirà una prestazione ancora superiore.

AVVERSARI MIGLIORATI«Con Massimiliano Allegri proprio sabato la Juventus fino a questo momento ha dato il suo meglio nelle partite concepite e presentate come difficili, più si alza l’asticella e più si trova a suo agio. D’altra parte abbiamo l’Inter che è una delle tre forze del campionato, mi pare che le prime tre si stiano abbastanza staccando. Se non è questa una partita difficile per la Juventus vorrà dire che vincerà col record di punti, battendo il record di Antonio Conte (centodue punti nella stagione 2013-2014, ndr). Siamo tutti contenti della nuova Champions League sicura, con quattro squadre italiane sempre qualificate, però si è persa un po’ la differenza tra secondo, terzo e quarto posto, che davano molto pepe negli anni scorsi al campionato. Adesso arrivare secondo o quarto è la stessa cosa. Credo che Luciano Spalletti abbia già messo sotto la squadra per non avere dei passaggi a vuoto contro il PSV Eindhoven. Joao Cancelo? L’Inter non aveva le possibilità di bilancio, in base al fair play finanziario, per confermarlo. Lo ha perso molto a malincuore, ovviamente, nel momento in cui la Juventus ha saputo che Joao Cancelo era libero sul mercato giustamente è subito intervenuta, perché si era visto che Joao Cancelo è come gli aerei a decollo verticale. Radja Nainggolan è stato molto condizionato dagli infortuni in questa prima fase, difatti dal punto di vista dell’Inter io adesso confido molto nella possibilità di avere i retrorazzi che partono rispetto a quanto fatto fino a questo momento da Nainggolan, fin qui il suo apporto è stato minimo. Mauro Icardi sta giocando la prima Champions League della sua carriera, ha avuto pazienza e l’Inter ha puntato molto su di lui ma Icardi ha molto puntato sull’Inter. C’è arrivato, ha già fatto gol a tutte e tre le squadre del girone che sono grosse, speriamo possa continuare anche nella fase a eliminazione diretta. Quando un giocatore di quel talento arriva magari in età non più verdissima ti devi aspettare il salto di qualità, perché ora torna a imparare e probabilmente nel solo campionato aveva smesso di imparare».

Contenuto generato e fornito da Inter-News – Ultime notizie e calciomercato Inter
Inter-news.it © 2018 – Tutti i diritti riservati

Leggi la notizia completa qui: Inter-News https://ift.tt/2FVvfuc
via IFTTT https://ift.tt/2CP9OIo visita la nostra pagina fb: https://ift.tt/1VotyWY

Annunci