L’Inter fisica di Spalletti può giocarsela contro la Juventus – CdS

De Vrij Skriniar Inter

Alberto Polverosi nel suo editoriale sul “Corriere dello Sport” sottolinea che l’Inter sul piano fisico può giocarsela con la Juventus. I nerazzurri non partono battuti.

DISTACCO NETTO – L’Inter ha vinto l’ultimo scudetto nel 2010. Da allora, solo una volta, nel 2010-11, i nerazzurri sono arrivati davanti alla Juventus. In questi 8 campionati senza scudetto, l’Inter ha accumulato un distacco dai campioni d’Italia di 191 punti. E’ come se per due stagioni non si fosse iscritta alla Serie A. Alla vigilia dello scontro diretto, se la domanda fosse “l’Inter può raggiungere la Juve in questo campionato?“ avremmo una risposta accomodante ma imprecisa e un po’ scialba: nel calcio tutto è possibile. Ma se restringessimo l’ordine temporale e chiedessimo “l’Inter può battere la Juve nello scontro diretto”, la risposta sarebbe più netta: sì, può farcela.

NELLA PARTITA CAMBIA TUTTO – La distanza storica può essere ridotta o annullata in una partita di 90 minuti, anche se la Juve rimane globalmente più forte dell’Inter. Del resto, già l’anno scorso la squadra di Spalletti andò vicino all’impresa a San Siro, quando nella contesa fra toscani il certaldese Luciano stava per sfilare lo scudetto al livornese Allegri e consegnarlo al figlinese Sarri. Stava per riuscirci nonostante un’ora con un uomo in meno. Quella partita si giocò molto sui nervi e sul fisico, un terreno su cui l’Inter dovrà trascinare la capolista anche stavolta.

TECNICA E FISICO – Dopo la fantastica prova di dominio tecnico offerta all’Old Trafford contro lo United, la Juve non ha più quei livelli di gioco, ma non c’è dubbio che in questa stagione la sua ricerca della qualità e del palleggio sia stata più accentuata. Allegri ha un centrocampo tecnico, soprattutto quando schiera Pjanic. Questo non significa che la squadra non abbia struttura fisica. Basta ricordare che sabato scorso, al Franchi, la Juve ha vinto il doppio dei contrasti con la Fiorentina. Questo dato però difficilmente si ripeterà contro l’Inter, che potrà far valere la propria dimensione fisica e atletica.

FORZA – Se come gioco, come sicurezze, come a torevolezza la Juve è decisamente oltre l’Inter, a livello fisico la sfida è alla pari. La Juve ha Chiellini, Bonucci, Ronaldo e Mandzukic, ha qualche chilo in più dell’Inter che, come altezza, risponde con de Vrij, Skriniar, Perisic e Icardi. Non solo. Il giocatore che in percentuale ha vinto più contrasti in Serie A è Brozovic, non un Marcantonio, ma uno costruito con l’acciaio. Quando si parla di fisico, non si intendono solo altezza e peso, ma anche forza. Kanté non arriva a 170 centimetri, Allan tocca 175, Gattuso era una furia con i suoi 177, Furino arrivava a 167. Stiamo parlando di fortissimi giocatori fisici.

Contenuto generato e fornito da Inter-News – Ultime notizie e calciomercato Inter
Inter-news.it © 2018 – Tutti i diritti riservati

Leggi la notizia completa qui: Inter-News https://ift.tt/2AWHYHr
via IFTTT https://ift.tt/2zsF90P visita la nostra pagina fb: https://ift.tt/1VotyWY

Annunci