Massara: “Juventus-Inter sfida Cristiano Ronaldo-Icardi? C’è chi contrasta”

Dario-Massara-2.jpg

Ospite di Sky Sport 24, il giornalista Dario Massara ha analizzato i possibili duelli in campo in Juventus-Inter, partita che si giocherà stasera alle ore 20.30. Secondo lui è riduttivo parlare del derby d’Italia come di una sfida fra Cristiano Ronaldo e Mauro Icardi: c’è anche dell’altro.

TECNICI DI VALORE«Spesso prima di una grande sfida, e questa è grandissima, qualcuno tra gli allenatori top tende a togliere un po’ di pressione, invece sia Luciano Spalletti sia Massimiliano Allegri hanno contribuito ad alimentare l’attenzione positiva, quella pregara che fa salire la febbre da match. Allegri l’ha paragonata a una grande sfida di Champions League, Spalletti ha definito questa gara importante per capire non tanto l’esito del campionato, perché è ancora presto, ma il reale valore dell’Inter. È una cosa che fanno in tanti di parlare bene dell’avversario, sottolineare tutti i meriti e i valori che troveranno di fronte per mettere il ferro dietro la porta, mi ha sorpreso un po’ di Spalletti aver ammesso, lui che è un tipo molto orgoglioso e molto sicuro di sé, che Allegri è il numero uno. In questo momento trovo più cose in comune che diversità».

I DUELLI«L’esperienza conta tantissimo perché è una partita in cui i valori contano fino a un certo punto, c’è tanta personalità da mettere in gioco. Se la coppia centrale della Juventus ne ha giocati cinquanta (di Juventus-Inter, ndr) e la coppia centrale dell’Inter ne ha giocati due è chiaro che un pizzico di differenza c’è, nell’approccio al match e nelle emozioni che si vivono. È chiaro che (a Stefan de Vrij e Milan Skriniar, ndr) può riuscire la super partita, quei due (Leonardo Bonucci e Giorgio Chiellini, ndr) hanno un bagaglio che aiuta un po’. È facile descriverla come la sfida tra Cristiano Ronaldo e Mauro Icardi, pensiamo a chi invece dovrà contrastarli: una coppia stra-affiatata, per tutte le partite giocate nella Juventus e nella Nazionale come Bonucci e Chiellini, una coppia invece nuova ma molto bene assortita come de Vrij e Skriniar. Giocano da poco insieme, Skriniar anche come età deve crescere ma hanno tutte le caratteristiche, soprattuto quella di giocare in una grande squadra con un grande allenatore, per diventare i Bonucci e i Chiellini di domani. Penso che la sfida tre le due coppie di difesa sia molto interessante, una con la certezza dell’esperienza e del saper vincere le partite, una con meno anni sulle spalle ma con molto talento».

ANALISI DEL LIVELLO«La Juventus è più forte, lo dice la classifica e quello che ha vinto, di Cristiano Ronaldo non c’è nemmeno bisogno di parlare però Icardi spesso fa male alla Juventus e non è uno che si preoccupa di giocare queste grandi sfide. Sono curioso di vedere Cristiano Ronaldo alle prese con una delle partite più importanti del nostro campionato. Matteo Politano? Lo spazio se l’è meritato con le prestazioni, ha giocato anche nell’Italia di Roberto Mancini, ci sono buone possibilità che si senta talmente in fiducia da pensare di poter incidere anche in una partita come questa. L’Inter cresce con Giuseppe Marotta di esperienza e rapporti, si va a instautrare in un gruppo che funziona molto bene, con un direttore sportivo più giovane di Marotta (Piero Ausilio, ndr). Presente a Juventus-Inter? Non credo che andrà allo stadio, è ancora troppo fresco e non è ancora ufficiale il suo arrivo all’Inter, andrebbe da ospite e non penso possa nadare in tribuna però è un passo avanti per l’Inter».

Contenuto generato e fornito da Inter-News – Ultime notizie e calciomercato Inter
Inter-news.it © 2018 – Tutti i diritti riservati

Leggi la notizia completa qui: Inter-News https://ift.tt/2rqX83r
via IFTTT https://ift.tt/2G3WvXK visita la nostra pagina fb: https://ift.tt/1VotyWY

Annunci