Mutti: “Serve altra Calciopoli per fermare la Juve! Icardi non leader. Inter…”

Bortolo Mutti

Bortolo Mutti – ex allenatore del Livorno, cresciuto calcisticamente nell’Inter -, ospite negli studi di “Sportitalia Mercato” su Sportitalia, non dà molta fiducia all’Inter contro la Juventus, arrivando addirittura ad “augurarsi” una nuova Calciopoli per spezzare il monopolio bianconero

CALCIOPOLI BIS – Due realtà agli antipodi per Bortolo Mutti: «Juventus-Inter è una partita con fascino, si giocherà comunque con lo spirito che l’ha sempre contraddistinta, anche per i tifosi è una partita sentita. I numeri della Juventus sono impressionanti, ma la forbice è incolmabile in questo campionato. Cristiano Ronaldo è un campione e un leader, Mauro Icardi un grande bomber, ma non è un vero leader. L’Inter è una grande squadra, una buona squadra, ma senza quei leader capaci di creare questo blasone e la forza per avvicinarsi alla Juventus. Ci vuole un’altra “Calciopoli” per fermare questa Juventus, è così!».

ALLEGRI E SPALLETTI – Mutti dà un giudizio anche sui due più giovani colleghi: «Massimiliano Allegri e Luciano Spalletti sono due allenatori che si somigliano molto per come gestiscono tatticamente le squadre, non sono vincolati a un modulo preciso, ma si adattano ai giocatori che hanno in rosa. Ovviamente adesso i numeri parlano per Allegri, che ha a disposizione una Ferrari, mentre Spalletti ha qualcosa di meno… Allegri e Spalletti sono i due allenatori che in questo momento, insieme a Carlo Ancelotti, meritano il podio del nostro calcio».

Contenuto generato e fornito da Inter-News – Ultime notizie e calciomercato Inter
Inter-news.it © 2018 – Tutti i diritti riservati

Leggi la notizia completa qui: Inter-News https://ift.tt/2Syoz6K
via IFTTT https://ift.tt/2GSv2mO visita la nostra pagina fb: https://ift.tt/1VotyWY

Annunci